Erminio Costa Memorial Lectures

Sono trascorsi più di cento anni da quando la scoperta di una metodologia che consentiva lo studio delle cellule nervose da parte di Camillo Golgi aveva fatto nascere la speranza che, in un non lontano futuro, si riuscisse a svelare, almeno in parte, i complessi meccanismi che regolano le funzioni cerebrali. Anche se da quel lontano scorcio dell’Ottocento i progressi sono stati costanti, ancora non si riesce a comprendere la regolazione del sistema nervoso.

Grazie all’introduzione di nuove tecnologie biochimiche, elettrofisiologiche e istochimiche stiamo lavorando attivamente con la speranza che le conoscenze sul funzionamento del cervello possano presto progredire.

Sono fiero che i giovani ricercatori che collaborano con me possano rappresentare le future punte del progresso delle Neuroscienze. A loro spetterà di godere l’emozione per le grandi scoperte che oggi possiamo solo preconizzare.

Erminio Costa, 1987

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.