Dialoghi in Farmacologia Medica: La sindrome metabolica

“Sono malato? Ma io sto bene!” Gli esperti la considerano la nuova epidemia di questo secolo, un’epidemia silenziosa dei paesi del benessere di cui ancora pochi sembrano esserne consapevoli, ma la sindrome metabolica è una “malattia” molto frequente in entrambi i sessi, potenziale causa di morte per accidenti cardiocerebrovascolari. Il ruolo principale è giocato dai più temuti “killers“: le malattie cardiovascolari, associati ai loro pericolosi “alleati” cioè il diabete, l’obesità e la dislipidemia.
Se oggi la sindrome metabolica colpisce un numero estremamente elevato di individui, come dimostrano i dati, il futuro non è roseo. Lo stile di vita dei soggetti più giovani non fa prevedere una inversione del trend negli anni futuri, al contrario diabete e obesità saranno i killer più spietati dei prossimi anni

TAVOLA ROTONDA
La sindrome metabolica…malati di rischio?

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.