First Neural Stem Cell Symposium

First Neural Stem Cell Symposium” dal titolo “Stem cells in Development and Disease
18 novembre 2014 alle ore 9,15 presso la Facoltà di Medicina, Aula C1 del Palazzetto Polifunzionale.

Evento scientifico che affronta un argomento di grande attualità destinato a diventare un punto di incontro annuale per lo studio delle basi molecolari di patologie neurodegenerative al fine di sviluppare nuove terapie per queste malattie ormai sempre piu diffuse, devastanti e ancora ad oggi incurabili.

Il Simposio vedrà la partecipazione del:

Prof. Gianvito Martino, direttore dell’Unità di Neuroimmunologia dell’Ospedale San Raffaele di Milano, da tempo impegnato nello studio dei meccanismi patogenetici, che sottendono alle diverse malattie neurologiche di tipo infiammatorio, con lo scopo di sviluppare nuove terapie farmacologiche.

Prof. Verdon Taylor, professore di Embriologia e Biologia delle cellule staminali all’Università di Basilea, che studia i meccanismi molecolari del controllo del destino delle cellule staminali neuronali durante lo sviluppo embrionale, nell’adulto e nell’invecchiamento, di rilevanza nella patogenesi di malattie degenerative.

Prof. Peter Reinhardt, ricercatore del Max Planck Institute di Munster, che usa le cellule staminali per la comprensione dei meccanismi molecolari alla base della Malattia di Parkinson e della Sclerosi Laterale Amiotrofica e per lo sviluppo di nuovi farmaci.

Prof. Ravi Jagasia, direttore del laboratorio di cellule staminali neuronali umane presso il Roche Innovation Center di Basilea, la cui ricerca è orientata all’utilizzo di “small molecules” e sistemi di screening per identificare nuove terapie per la cura dell’Autismo, della malattia di Alzheimer e della malattia di Parkinson.

First Neural Stem Cell Symposium

First Neural Stem Cell Symposium” dal titolo “Stem cells in Development and Disease
18 novembre 2014 alle ore 9,15 presso la Facoltà di Medicina, Aula C1 del Palazzetto Polifunzionale.

Evento scientifico che affronta un argomento di grande attualità destinato a diventare un punto di incontro annuale per lo studio delle basi molecolari di patologie neurodegenerative al fine di sviluppare nuove terapie per queste malattie ormai sempre piu diffuse, devastanti e ancora ad oggi incurabili.

Il Simposio vedrà la partecipazione del:

Prof. Gianvito Martino, direttore dell’Unità di Neuroimmunologia dell’Ospedale San Raffaele di Milano, da tempo impegnato nello studio dei meccanismi patogenetici, che sottendono alle diverse malattie neurologiche di tipo infiammatorio, con lo scopo di sviluppare nuove terapie farmacologiche.

Prof. Verdon Taylor, professore di Embriologia e Biologia delle cellule staminali all’Università di Basilea, che studia i meccanismi molecolari del controllo del destino delle cellule staminali neuronali durante lo sviluppo embrionale, nell’adulto e nell’invecchiamento, di rilevanza nella patogenesi di malattie degenerative.

Prof. Peter Reinhardt, ricercatore del Max Planck Institute di Munster, che usa le cellule staminali per la comprensione dei meccanismi molecolari alla base della Malattia di Parkinson e della Sclerosi Laterale Amiotrofica e per lo sviluppo di nuovi farmaci.

Prof. Ravi Jagasia, direttore del laboratorio di cellule staminali neuronali umane presso il Roche Innovation Center di Basilea, la cui ricerca è orientata all’utilizzo di “small molecules” e sistemi di screening per identificare nuove terapie per la cura dell’Autismo, della malattia di Alzheimer e della malattia di Parkinson.

First Neural Stem Cell Symposium

Dialoghi in Farmacologia Medica: La Farmacovigilanza oggi
Istituto Clinico Città di Brescia Sala Convegni — Via Bartolomeo Gualla, 15 – 25128 Brescia
dalle ore 20,00

Quando viene autorizzata la commercializzazione di un farmaco, le informazioni riguardo il suo profilo di sicurezza sono inevitabilmente incomplete, soprattutto per quanto riguarda la tossicità a lungo termine. I dati dei trial clinici derivano, infatti, dall’analisi su una popolazione selezionata a priori (criteri di inclusione ed esclusione) e limitata per quanto riguarda il numero di pazienti. Le condizioni d′uso del farmaco differiscono, inoltre, da quelle della pratica clinica. Ad essere spesso incomplete, o non disponibili, sono tutte le informazioni sulle reazioni avverse rare ma serie, sulla tossicità cronica, sull′utilizzo in popolazioni speciali (ad esempio nei bambini, anziani e donne in gravidanza) o sulle interazioni con altri farmaci. Ecco perché diventa fondamentale la sorveglianza post-marketing, effettuata nelle condizioni di normale pratica clinica.

Corso Seminariale “Strategie e tecniche per comunicare la scienza”

Corso Seminariale Strategie e tecniche per comunicare la scienza  
Docenti:
Dott. Marco Brizzi, Corriere della Sera
Dott. Sandro Boeri, Panorama
Dott.sa Myriam De Cesco, Master di Giornalismo Università Statale di Milano

Facoltà di Medicina e Chirurgia
Brescia, Viale Europa 11
7 – 10 – 17 – 21 novembre 2014

Introduzione al Corso
Dott. Giangiacomo Schiavi, Vice Direttore Corriere della Sera
Prof. Maurizio Memo, Prorettore delegato al coordinamento delle attività di ricerca, internazionalizzazione e alta formazione Università degli Studi di Brescia

Elementi di teoria della comunicazione – Dott. Marco Brizzi
Comunicare non è una dote, è una tecnica – Dott.sa Myriam De Cesco
Linguaggio e comunicazione scientifica – Dott. Sandro Boeri
Le funzioni (e le disfunzioni) della comunicazione – Dott. Marco Brizzi

Corso Seminariale “Strategie e tecniche per comunicare la scienza”

Corso Seminariale Strategie e tecniche per comunicare la scienza  
Docenti:
Dott. Marco Brizzi, Corriere della Sera
Dott. Sandro Boeri, Panorama
Dott.sa Myriam De Cesco, Master di Giornalismo Università Statale di Milano

Facoltà di Medicina e Chirurgia
Brescia, Viale Europa 11
7 – 10 – 17 – 21 novembre 2014

Introduzione al Corso
Dott. Giangiacomo Schiavi, Vice Direttore Corriere della Sera
Prof. Maurizio Memo, Prorettore delegato al coordinamento delle attività di ricerca, internazionalizzazione e alta formazione Università degli Studi di Brescia

Elementi di teoria della comunicazione – Dott. Marco Brizzi
Comunicare non è una dote, è una tecnica – Dott.sa Myriam De Cesco
Linguaggio e comunicazione scientifica – Dott. Sandro Boeri
Le funzioni (e le disfunzioni) della comunicazione – Dott. Marco Brizzi