Olimpiadi delle Neuroscienze: da Brescia il vincitore

Si chiama Klajdi Zeneja, ha 18 anni e vive a Brescia il vincitore della fase nazionale delle Olimpiadi delle Neuroscienze, che si è svolta ieri alla Adriatico Guesthouse del Centro Internazionale di Fisica Teorica Abdus Salam (ICTP) di Trieste. Klajdi Zeneja accede ora alla fase internazionale della competizione, che avrà luogo a San Diego in California dal 12 al 15 agosto, durante il congresso della Società americana di psicologia.
Klajdi, emozionato e contentissimo, è originario di Elbasan in Albania e vive a Brescia da cinque anni e mezzo, vuole iscriversi alla facoltà di medicina e studiare neurologia.
… La prova finale ha visto contendersi il titolo due concorrenti friuliani e i tre rappresentanti della Lombardia, tutti concittadini provenienti dal Liceo Scientifico Calini. Oltre a Zeneja, Caterina Gallizioli e Cesare Zubani.

Dialoghi in Farmacologia Medica: I farmaci oppioidi

Ancora oggi il dolore cronico è curato soprattutto con FANS (39,6%) e paracetamolo (3,9%), e poco con gli analgesici oppioidi (9,5%) La percentuale di prescrizioni degli oppioidi nel trattamento del dolore e’ molto contenuta in Italia, e ciò pone il nostro Paese come fanalino di coda rispetto agli altri Paesi europei. La legge n.38 del 15 marzo 2010 cita all’art. 1: E’ tutelato e garantito l’accesso alle cure palliative e alla terapia del dolore da parte del malato (…) nell’ambito dei livelli essenziali di assistenza (…) al fine di assicurare il rispetto della dignità e dell’autonomia della persona umana, il bisogno di salute, l’equità nell’accesso all’assistenza, la qualità delle cure e la loro appropriatezza riguardo alle specifiche esigenze. Questo incontro si propone di valutare i possibili cambiamenti nell’uso dei farmaci oppioidi alla luce della nuova legge.